Vacanze nelle Marche? 5 luoghi da non perdere!

Finalmente vacanze e finalmente alla scoperta di una delle regioni più affascinanti d’Italia, Le Marche. L’unica regione italiana al plurale: sarà un caso? In questa regione troverai una serie di meraviglie, a volte poco conosciute. In pochi minuti potrai passare dal mare ai monti, dalla collina, alla campagne, incontrando laghi, fiumi e borghi meravigliosi, tra […]

Finalmente vacanze e finalmente alla scoperta di una delle regioni più affascinanti d’Italia, Le Marche. L’unica regione italiana al plurale: sarà un caso?

In questa regione troverai una serie di meraviglie, a volte poco conosciute. In pochi minuti potrai passare dal mare ai monti, dalla collina, alla campagne, incontrando laghi, fiumi e borghi meravigliosi, tra i più belli d’Italia. Ti suggeriamo di esplorare questa regione a fondo, godendo delle sue ricchezze naturalistiche, culturali e gastronomiche.

Sceglierne solo 5 non è stato semplice, ma ecco a te l’elenco delle cose che proprio non puoi perdere durante il tuo soggiorno nelle Marche!

 

1. Grotte di Frasassi e Tempio del Valadier

Le Grotte di Frasassi sono sicuramente l’attrazione naturale più popolare delle Marche. Questo complesso di grotte carsiche è un vero è proprio spettacolo della natura, scoperto per caso nel 1971 dal Gruppo Speleologico Marchigiano CAI. Le grotte di Frasassi si trovano all’interno del Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, nel comune di Genga (AN). All’interno delle cavità carsiche si possono ammirare delle vere e proprie sculture naturali, stalattiti e stalagmiti formatesi a causa di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni, grazie all’opera dell’acqua e della roccia. Il percorso di visita è lungo circa 2 km e comincia con L’abisso Ancona, una cavità enorme che potrebbe contenere al suo interno il Duomo di Milano. Vicino alle grotte si trova anche il tempio del Valadier, un gioiello neoclassico incastonato nella roccia, inserito all’interno di una grotta.

Un’esperienza suggestiva, assolutamente da non perdere!

 

2. Riviera del Conero

Lungo la costa marchigiana troverete la Riviera del Conero, a sud di Ancona. Questo spettacolare lembo di terra vi offre un paesaggio mozzafiato, dove il verde del promontorio incontra l’azzurro del mare cristallino. Qui avrete veramente l’imbarazzo della scelta. Se sceglierete di andare al mare, qui troverete delle spiagge facilmente raggiungibili e altre più selvagge e incontaminate da raggiungere attraverso sentieri di trekking o in canoa. Tra le più suggestive quella delle Due Sorelle e quelle di Mezzavalle. Meritano una visita anche Sirolo e Portonovo, acqua cristallina e paesaggio mozzafiato.

Per gli amanti delle escursioni, il Monte Conero vi offrirà un paesaggio caratterizzato da boschi e montagne che scendono fino al mare. Tutto questo territorio va a formare il Parco del Conero che si estende tra i comuni di Ancona, Numana, Sirolo e Camerano.

Il Conero può essere scoperto a piedi o in bicicletta. Ci sono numerosi itinerari per scoprire questa terra incredibile sospesa tra mare e montagne. Sono 18 i sentieri per scoprire il promontorio del Conero e potrete percorrerli a piedi, in bicicletta o a cavallo.

 

3. Recanati e Leopardi

Questo piccolo borgo delle Marche merita una visita per la sua bellezza ma anche (e soprattutto) per il fascino poetico che lo circonda. Qui nacque e visse il poeta Giacomo Leopardi, che ne raccontò i luoghi attraverso le sue opere e le sue emozioni.

Dal Colle dell’infinito alla Torre del Passero Solitario, dalla Casa di Silvia alla Piazzetta del Sabato del Villaggio, ogni angolo di questa cittadina marchigiana è un esplicito richiamo alle sue poesie. Tra i luoghi da visitare c’è Casa Leopardi, all’interno del Palazzo in cui il poeta visse e compose le sue opere. Qui è possibile visitare la biblioteca nella quale sono raccolti tutti i libri acquisiti dal padre Monaldo, le vecchie cucine che espongono gli utensili dell’epoca e il Museo Leopardiano, nel quale sono conservati oggetti e documenti riguardanti Giacomo Leopardi e le sue poesie. Qui potrete comprendere pienamente il genio che caratterizza questo autore.

 

4. Palazzo Ducale di Urbino

Come passare per le Marche e lasciare fuori dall’itinerario Urbino? Specie se sei tra gli amanti dell’arte e della storia del nostro Paese. Il centro storico di Urbino, infatti, è tutelato come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Vicoli, palazzi, piazze, tutto concorre a rendere questa città unica e magica. Tra le tappe obbligate c’è sicuramente il Palazzo Ducale, una piccola città fortificata voluta da Federico da Montefeltro e fatta costruire a partire dal 1444.

Celebre per la sua cultura e raffinatezza, Federico desiderava che il Palazzo Ducale di Urbino superasse per bellezza tutte le altre residenze principesche d’Italia.

Il Duca amava l’arte e gli artisti, gli ospitava e celebrava il loro genio. La costruzione del palazzo infatti vide susseguirsi diversi architetti per più di trent’anni. All’interno del Palazzo troverete la Galleria Nazionale delle Marche. Qui potrete ammirare opere e dipinti, mobili, arazzi, disegni e incisioni, ma anche una serie di ambienti suggestivi, tra i quali spicca lo Studiolo di Federico da Montefeltro. Un vero capolavoro, realizzato da artisti fiamminghi richiamati appositamente a corte dal Duca; qui Federico si ritirava per meditare o studiare. Le tarsie e le decorazioni riflettono l’immensa cultura e gli interessi del Duca.

 

5. Piazza Ascoli Piceno

Ascoli è una città di torri, chiese, piazze e palazzi, l’intero centro storico è stato costruito scavando i blocchi di travertino delle cave del Piceno. Per questo motivo è elegante e armoniosa. Tra le bellezze che potrete ammirare in questa città a sud delle Marche spicca la piazza principale, Piazza del Popolo, sicuramente tra le più belle d’Italia. Qui si affacciano la Chiesa di San Francesco, il Palazzo dei Capitani del Popoli, case medievali e portici. Piazza del Popolo rappresenta il salotto di Ascoli, con i suoi loggiati, le mura possenti, e lo storico caffè Meletti, tra i 150 caffè storici d’Italia.

Città d’arte fuori dalle rotte turistiche più battute fagli italiani, Ascoli merita una visita anche per la tradizionale accoglienza marchigiana e una gastronomia eccellente. Avete mai sentito parlare di olive ascolane? Provare per credere!

 

Insomma, questi sono solo alcuni dei luoghi più caratteristici. Con viaggiare in crediti esplorare le Marche sarà ancora più semplice e piacevole, non ti reste che cogliere i nostri suggerimenti e cominciare a strutturare il tuo itinerario!

 

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Categorie

Ultime Recensioni